Per un mondo SENZA GUERRE
Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

UFO SUI CIELI DEL PARCO D'ABRUZZO AVVISTATO DA 3 PERSONE

 

(AGI) - Alfedena (L'Aquila), 24 gen. - Un oggetto non identificato e' stato avvistato ieri tra le 19.40 e le 20.00 nel cielo sopra Alfedena, piccolo comune alle porte del Parco nazionale d'Abruzzo. A vederlo sono state 3 persone che in quel momento erano insieme e hanno seguito la traiettoria "zig-zagante" dalla Villa comunale del paese, mentre erano sull'uscio di un locale pubblico.

Tra quelli che l'hanno avvistato un ispettore capo della Polizia adesso in congedo, che e' riuscito a scattare una fotografia col telefonino. Il sindaco di Alfedena, Secondo Di Giulio, e' stato chiamato immediatamente e una volta raggiunti i tre nella Villa comunale ha potuto notare il loro sgomento unito a meraviglia. "Sono arrivato dopo pochi minuti alla Villa comunale su segnalazione delle tre persone - spiega il sindaco - e posso affermare che sono del tutto affidabili.

L'ggetto luminoso, mi e' stato riferito, seguiva una traiettoria inusuale per qualsiasi velivolo o corpo celeste, muovendosi con scatti repentini da destra verso sinistra e dal basso verso l'alto - conclude il sindaco Di Giulio - in direzione nord-est, sopra la cima del monte Greco, tra Scontrone, Barrea e Roccaraso".

(AGI)

Forse allarmati dagli scandali che coinvolgono il nostro Paese, forse preoccupati dall’inquinamento o dalla distruzione della natura, fatto sta che gli Ufo hanno deciso di tornare a tenerci sotto controllo. Scherziamo naturalmente ma la notizia dell’avvistamento di un Ufo nei cieli del Parco nazionale è vera. Stando alla versione fornita da tre persone che si trovavano nella Villa Comunale di Alfedena (Aq), tra i quali anche un ispettore capo della Polizia in pensione, l’ oggetto volante non identificato zigzagava nel cielo. “Lo abbiamo notato – hanno riferito – proprio perchè non aveva una traiettoria regolare e zig-zagava come sicuramente un normale aereo non può fare. L’oggetto emetteva una luce brillante muvendosi in modo repentino, ma a scatti, sia verticalmente che orizzontalmente”.  Dello strano fenomeno è stato informato immediatamente anche il sindaco del paese Secondo Di Giulio che, avvertito telefonicamente, si è precipitato sul posto, ma non è riuscito a vedere lo strano oggetto che era già sparito. Ha detto però che i tre sono persone molto serie ed affidabili e non avrebbero mai potuto inventare una storia del genere. Gli hanno riferito che, dopo avere attraversato il cielo sopra il paese, l’Ufo era sparito in direzione Nord Est, verso la cima del Monte Greco. I testimoni hanno anche scattato delle foto con un telefonino

fonte: abruzzo.tv

tratto da: segnidalcielo.it

Nessun commento:

Posta un commento